Mangia che ti passa

Medicina moderna, medicina omeopatica,medicina naturale, tradizionale, allopatica,olistica, alternativa,sciamanica….e potremmo continuare ancora..

Ciascuno di noi ne utilizza almeno un tipo, e lo fa aspettandosi qualcosa di ben preciso: un risultato.

Alla fine ciò che conta è che funzioni per noi, ci aspettiamo un buon esito e quando non lo troviamo lo andiamo a ricercare, attraverso questa jungla di definizioni,metodi e terapie.

Ma a fare un po di chiarezza sembra essere approdata una nuova scienza,che pare stia riuscendo nell’impresa di mettere d’accordo la medicina convenzionale con la terapia naturale.

Si tratta della Nutraceutica, o alimentazione funzionale. Come si evince dal nome si tratta della disciplina che studia le caratteristiche di tutti i composti naturali che mostrano avere effetti terapeutici e curativi, e fortunatamente per noi pare che la natura ci abbia messo a disposizione molte preziose risorse.

La nutraceutica ci svela quanto veramente sia concreta ed efficace la possibilità di guarire il nostro corpo semplicemente nutrendoci.  Alcuni cibi detti anche alicamenti o farmalimenti ,sono in grado di supportare il nostro organismo e potenziarne le difese.  Le più antiche e prospere civiltà conoscevano il potere delle piante e hanno vissuto in salute e in armonia con la natura per secoli,senza affidarsi a niente altro che alla saggezza della terra.

Perfetto! Quindi è sufficiente mangiare cibi sani e che ci fanno bene e tutto il resto  andrà a posto da sè…?  Detta cosi sembrerebbe molto semplice.  Ma per assicurarci un sano stile di vita è necessario affidarci ad abitudini che saremo in grado di mantenere, perché è la costanza la vera chiave che produce i risultati.

In molti casi scegliere metodi di cura naturali è il mezzo più sicuro per raggiungere i nostri obbiettivi senza sprecare tempo e denaro perché i benefici arrivano sempre . Accogliere i nostri disagi, il nostro dolore, è un modo per dire a noi stessi che siamo disposti a collaborare e che desideriamo stare bene. Quando scegliamo di assumere farmaci di sintesi,  per soffocare un sintomo o un allergia, trasmettiamo invece il messaggio opposto ed è come se combattessimo contro il nostro stesso corpo.  Risulta assurdo, eppure è ciò che sovente facciamo quando scegliamo di metterlo a tacere con metodi invasivi, appositamente studiati dal sistema farmaceutico per inibire le manifestazioni sintomatiche del nostro corpo.

E’importante aggiungere che utilizzare metodi di cura naturali non significa diventare irresponsabili e rifiutare cure adeguate quando sono necessarie. La medicina dei nostri giorni è importante, ed è altresi importante farne uso quando occorre.

Ma possiamo essere più coerenti con noi stessi cominciando subito a prenderci cura di noi quotidianamente, utilizzando a nostro vantaggio il potere di alcuni composti naturali, privi delle controindicazioni tipiche dei farmaci industriali.

Il Reishi, il Ginseng, l’Aloe Barbadensis, e tante altre piante dalle spettacolari caratteristiche hanno un potenziale incredibile che purtroppo non ci è stato trasmesso fino in fondo e che dunque spesso tendiamo a banalizzare. In realtà possono davvero cambiare la nostra esistenza ,e oggi  grazie al lavoro e alla tenacia di ricercatori e pionieri del benessere ,sono a nostra completa disposizione.

Sapendone fare saggio uso non potranno che superare le nostre aspettative e sostenerci al massimo nel nostro cammino fisico ed interiore.

 

Natura Divina

0 pensieri su “Mangia che ti passa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *